• Homepage
  • /
  • News
  • /
  • Le “Accademie” spiegate dal DTNF Enrico Casella

Le “Accademie” spiegate dal DTNF Enrico Casella

E’ noto quanto sia importante per un atleta entrare a far parte di quella stretta elitè che contraddistingue le eccellenze. Indossare la maglia azzurra, indossare il body della nazionale è il sogno di tutti gli atleti (o dovrebbe esserlo secondo noi di G.A.I.). Dall’altra parte, ogni Federazione ambisce ad avere i suoi atleti più bravi e forti possibile in modo da ben figurare nelle competizioni italiane, estere, alle Olimpiadi ecc ecc

Recentemente la Federazione Ginnastica ha pubblicato un documento chiamato “Regolamento Team Italia” che impartisce importanti istruzioni e notizie rivolte ai componenti del suddetto Team. Onorare quella maglia, esserne consapevoli durante gli allenamenti e le gare, sono punti importanti per un qualsiasi atleta che sia arrivato a quel punto così importante. (SEGUE VIDEO)

Si legge nel regolamento:

La F.G.I. considera cerniera fondamentale, per la riuscita del progetto “Team Italia”, il rapporto tra Federazione, Società e famiglia del/la ginnasta. Al riguardo la F.G.I. avvierà una stretta collaborazione con i soggetti sopramenzionati, onde sviluppare al meglio le caratteristiche psichico/fisiche del/della atleta e attivare quelle sinergie necessarie ad ottenere i migliori risultati.
Inoltre si riafferma la priorità della Squadra Nazionale e della “Maglia Azzurra” su qualsiasi altra tipologia di competizioni e allenamenti societari. La mancata presentazione alle convocazioni della Direzione Tecnica Nazionale in allenamenti e/o gare , senza addurre un giustificato motivo di impedimento, è sanzionato come previsto dall’art. 37 del Regolamento di Giustizia e Disciplina. Si precisa, infine, che in caso di rinuncia ad una convocazione della D.T.N. il/la ginnasta nello stesso periodo di convocazione non potrà essere disponibile per qualunque attività di tipo societario.

Abbiamo parlato con il Direttore Tecnico Ing. Enrico Casella dell’organizzazione del settore femminile. Punti di forza di questa organizzazione sono le “Accademie“. A voi il contributo video rilasciato dal DTNF ai microfoni di GINNASTICA Artistica Italiana.

 

2 Commenti

  • Rizzi Gabriella

    13 Febbraio 2014 at 9:20

    Mi entusiasma molto il progetto estate 2014 per il settore giovanile ma attualmente non ho controlli con nessuna accademia.Volevo sapere se per essere convocate tra le migliori 50 ginnaste possono bastare i rusultati del campionato di categoria .grazie!

    Rispondi
  • Eugenio Shenderey

    15 Dicembre 2014 at 21:34

    Tutto vero! Storia e future di ginnastica Italiana per me molto importante-20 anni di lavoro con M/F come allenatore di scuadra Nazionale-MIA LAVITA!!! No nposso dimenticare!Enrico,con suo grande entuziazmo organizato GRANDE LAVORO,GRAZIE DIO ,senso Paolo Pedrotti,che RUVINATO TUTTO E FATTO BRUTTO LAVORO CON GIOVANI ATLETE-multilato,deformato tantissimi,tanti nome……..PECCATO-perche tutti stare ziti. SPERO GINNASTICA FEM.POSSO ANDARE AVANTI!!! BUON NATALE E TANTISSIMI AUGURI CON ATLETS AND COACHES !!!!!!PECCATO PER MASCHI,PERO SEMPRE MIO CUORE PER VOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!EUGENIO

    Rispondi

Lascia un commento